Aspettando  “La paga del sabato”

Jesi – Palazzo della Signoria – venerdì 28 marzo 2014


Il Centro Studi Calamandrei

in collaborazione con
Comune di Jesi, Regione Marche e New Holland
presenta
aspettando  “La paga del sabato”

all’incontro interverranno:
ANGELO D’ORSI
storico, docente di Storia del pensiero politico
sul tema
INTELLETTUALI ITALIANI
DAL FASCISMO ALLA RESISTENZA

e
MARISA FENOGLIO
scrittrice, sorella di Beppe
sul tema
CASA FENOGLIO

STASERA IN ANTEPRIMA NAZIONALE
AL PERGOLESI ANCHE LA SORELLA DI FENOGLIO
E LIDIA RAVERA

– Jesi – In scena la forza dell’amore e la fatica, quella di un giovane reduce dalla lotta partigiana che ha difficoltà a reinserirsi, anche perché con la testa è rimasto lassù, sui monti. Anteprima nazionale (ore 21) al teatro Pergolesi per “La paga del sabato” romanzo di Beppe Fenoglio, scritto alla fine degli anni quaranta, ma pubblicato postumo. Lo spettacolo, prodotto dal centro studi Calamandrei e realizzato dalla compagnia Diremare di Firenze racconta la storia di Ettore, ex partigiano che fatica a rientrare nella quotidianità del dopoguerra. “ Lo sguardo dello scrittore partigiano – spiega Alessandro Varrucciu che cura la regia dello spettacolo che lo vede in scena accanto a Francesca Uguzzoni, Silvia Uguzzoni e gli Onafifetti – non concede niente né alla retorica né alla propaganda politica: benché la sua scelta di campo sia netta, decisa e inequivocabile, tuttavia non si esime dal descrivere situazioni “ poco edificanti” anche nella parte cui appartiene.

A presentare lo spettacolo ci sarà la scrittrice Lidia Ravera, assessore alla Cultura della Regione Lazio. Mentre  alle 18 a Palazzo della Signoriala sorella di Beppe Fenoglio, Marisa scrittrice, parlerà del libro e della famiglia Fenoglio assieme al prof. Angelo d’Orsi.
Nell’occasione sarà regalato il libro “Casa Fenoglio”, mentre a teatro sarà distribuita una copia de “La paga del sabato”. Biglietto unico: 18 euro –  0731 206888

da “Il Resto del Carlino / cultura e società” del 28.03.2014

LA COMPAGNIA DIREMARE E GLI ONAFIFETTI
PORTANO STASERA IN SCENA
“La paga del sabato”
LE PAROLE DI FENOGLIO
PROTAGONISTE AL PERGOLESI

– Jesi – La stagione del Teatro Pergolesi di Jesi promossa dalla fondazione Pergolesi Spontini e Amat in collaborazione con il Comune di Jesi e con il contributo di BPA propone oggi alle 21 (fuori abbonamento) <La paga del sabato> di Beppe Fenoglio del Centro Studi Piero Calamandrei. “ Il nostro lavoro su Fenoglio – afferma Alessandro Varrucciu che cura l’adattamento e la regia dello spettacolo – nasce non solo dall’amore per le sue storie, ma anche dall’interesse per il suo stile, per come ha costruito le sue narrazioni. Una decina di anni prima a <Una questione privata> lo scrittore langhigiano si era misurato con un altro romanzo <La paga del sabato>, pubblicato postumo. Il romanzo ha una sua decisa forza, una bellezza selvaggia, istantanea. Il nostro adattamento teatrale interviene direttamente sulla struttura del romanzo originale, creando due percorsi distinti della storia del protagonista Ettore, come se fossero due romanzi, che solo verso la fine si ricongiungono per arrivare all’epilogo finale”.
Lo spettacolo è prodotto dal Centro Studi Piero Calamandrei in collaborazione con Diremare Teatro nel 50° anniversario della morte dell’autore Beppe Fenoglio.

da “Il Messaggero / Giorno & Notte” di venerdì 28 marzo 2014

in scena venerdì l’allestimento
“La paga del sabato”
della compagnia Diremare con gli Onafifetti
LE PAROLE DI FENOGLIO
SERATA AL PERGOLESI

da “Il Messaggero / Giorno & Notte ” di lunedì 24 marzo 2014

aspettando “La paga del sabato”
LA FENOGLIO A JESI
PER RICORDARE IL FRATELLO BEPPE

Ci sarà anche Angelo d’Orsi per preparare l’anteprima nazionale
della pièce che andrà in scena al Pergolesi di Jesi
“LA PAGA DEL SABATO”
C’E’  MARISA  FENOGLIO

dal “Corriere Adriatico / Cultura e spettacoli” del 19 marzo 2014

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.